Mostra della Camelia – edizione n° 48

Mostra della Camelia

mostra della camelia

Sabato e Domenica 29 e 30 marzo a Verbania e Pallanza si possono ammirare centinaia di esemplari di varietà di camelie e
raffinate composizioni floreali sulle rive del Lago Maggiore, nei saloni di Villa Giulia e sotto i portici del Municipio,
e a Cannero Riviera a Villa La Sabbioncella (dove soggiornò Garibaldi).

Potrete visitare, in compagnia di guide specializzate, le più straordinarie collezioni di camelie custodite nei giardini botanici di Villa Taranto,
Isola Madre, Villa Anelli (dove visse Antonio Sevesi) e Villa Rusconi Clerici (visite su prenotazione obbligatoria: Tel. 0323 503249),
nel bosco di camelie di Cheggio e nel borgo di Oggiogno (visite senza prenotazione).
La mostra della camelia offre proposte direttamente dai floricoltori del Consorzio Fiori Tipici del Lago Maggiore,
e profumi e cosmetici alla camelia e altre essenze del lago.

La Mostra della Camelia di Verbania sostiene il Centro Studi per l’Etiopia.

Sabato mattina a Villa Giulia è in programma il terzo meeting relativo alla camelia nell’ambito del progetto ForESTFlowers.
Esso mira a stabilire un collegamento tra centri di ricerca europei e orientali (Italia, Belgio, Francia, Giappone e Cina) per approfondire la ricerca su quattro specie ornamentali di origine asiatica: azalea, camelia, ortensia e peonia. Il programma di scambi di personale, previsto dal progetto, è volto allo sviluppo e all’applicazione di metodi di caratterizzazione di risorse genetiche vegetali d’interesse per il breeding.Il progetto è finanziato da Unione Europea nell’ambito del Programma internazionale di scambio Marie Curie per il personale di ricerca (IRSE S-FP7). Tra i partner coinvolti il DiSAFA (Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari) dell’Università di Torino.

presso Villa La Sabbioncella, raggiungibile da Cannero SOLO a piedi o con servizio navetta

Orario: sabato 29/3 dalle 11.30 (inaugurazione) alle 19; domenica 30/3 dalle 10 alle 19.
Ingresso libero

I commenti sono chiusi